Raccontare

  • Il Banchetto della Felicit√†,  Raccontare,  Vita da Locandiera

    Accogli. La Luna e i Calanchi, Aliano (MT), 18-22 agosto 2023

    ‚ÄúPrendete e mangiatene tutti‚ÄĚ disse JC un giorno e avremmo potuto fermarci l√¨, mettere in pratica queste poche parole, che sono bastevoli. E invece abbiamo dovuto aggiungere altro, detto e scritto da noi, che il sacro non ha niente a che fare con la religione. Avremmo potuto semplicemente ‚Äúfare i bravi‚ÄĚ1 e invece abbiamo voluto strafare e abbiamo confezionato parole umane a imprigionare l’amore dentro regole e riti e divieti, quell’amore che passa anche attraverso un pezzo di pane condiviso. ‚ÄúPrendete e mangiatene tutti‚ÄĚ, a questo ho pensato quando Alessandra mi ha dato un pezzo di quell’impasto nato durante il rito di ‚ÄúMatrici‚ÄĚ2, un racconto di maternit√† e nascite, tutte…

  • ELLYS & LOUIS,  Raccontare,  Viaggiare

    Careri

    Sono stata a Careri per la prima volta nel settembre 2013, ero da sola. Avevo un lavoro serio: catalogare alcuni centri storici per la Regione Calabria. Dicevano che per poter conservare e rivitalizzare i borghi calabresi bisognava conoscerli bene, la storia, le carte, le mappe, i materiali, i paesaggi. Niente di pi√Ļ vero, peccato per√≤ che molti di quei borghi, nonostante quel progetto dimenticato (ho cercato in rete e non esiste pi√Ļ il sito), siano ancora sconosciuti e sempre pi√Ļ abbandonati, non solo da chi ci viveva ma anche da chi avrebbe dovuto conservarli. Gi√† allora ero rimasta affascinata dal suo silenzio, dai suoi colori trasparenti, dal meraviglioso paesaggio che…

  • Raccontare,  Viaggiare

    E il viaggiar m’√® dolce in questo mare.

    Ieri pomeriggio ero seduta al posto 32, nella carrozza 3 di un treno che percorreva una met√† dell’Italia, quella di gi√Ļ. Un tracciato che ormai conosco bene, con le stesse fermate, lo stesso orario di partenza, la stessa stazione di arrivo. Lui che mi raggiunge al binario, prende i miei bagagli pesanti, e poi un altro tragitto in auto, fuori dalla citt√†,¬† attraversando campagne al buio. E poi il lago, l√¨ immobile, e la Casa, con l’aria mossa da una coda bianca. Stesso viaggio, stesso tempo, ma emozioni sempre diverse. Questi paesaggi che attraversavo ieri, hanno visto quasi tutto di me. La gioia di arrivare, il dolore di ripartire, la…

  • Pensare,  Raccontare

    L’assunzione.

    Questa che sto per raccontarvi √® una storia che conoscono in pochissimi. Era il giugno di qualche anno fa ed era in corso una tempesta di rivoluzione nella mia vita, e non solo nella mia. Tutto era stato rimesso in discussione. Tutte le certezze erano crollate. Ero diventata un corpo vuoto da riempire con un’anima nuova. Dovevo ricostruirmi da capo. Dovevo capire tante cose di me e del mondo. Era tempo di una rivoluzione bella e buona. Ero rimasta da sola in casa, ad attraversare questa tempesta e a farmi attraversare da lei. Qualcuno era andato via, per attraversare, a sua volta, i pensieri del baratro nero. In quella mia…

  • calabria,  Il Banchetto della Felicit√†,  Pensare,  Raccontare

    Banchetto al KEF – Kalabria Eco Fest

    Non so se vi √® mai capitato di avere un desiderio che vi accompagna nel tempo. Lui sta l√¨ in un angolo di voi e ogni tanto torna alla mente, ma senza pretendere urgenza. Voi lo ripensate, lo immaginate, vi ci vedete dentro e poi un giorno accade. Per esempio accade che qualcuno ti dica di si, che pianter√† una tenda in mezzo al bosco e il tuo desiderio sar√† esaudito. Negli ultimi anni ho viaggiato spessissimo da sola, ho definito i miei tempi in base ai miei desideri, ho misurato gli spazi con la distanza dei miei passi, ho visitato i luoghi che i miei occhi volevano vedere. Non…

  • eredit√†
    FROM THE PAST,  Pensare,  Raccontare

    Eredità

    Eredit√† Diverse notti fa, eravamo vicini al Natale, ho fatto un sogno che mi √® rimasto dentro. La nonna G, che non ho mai conosciuto, madre di mia suocera MG, aveva invitato tutta la famiglia alla casa che avevano al mare perch√© voleva farci vedere come l’aveva trasformata. Ci aveva accolti nel salone, poi ci aveva portati nella sua grandissima cucina e l√¨ aveva iniziato a preparare delle pizze fritte. Mi disse che la cucina era grande perch√© cos√¨ poteva entrarci tanta gente. Nel frattempo mia suocera, al piano di sotto, friggeva crispelle. Io mi sono sentita parte di questa cerimonia di frittura, come se fosse l’eredit√† di una funzione…

  • calabria,  Raccontare,  Viaggiare

    La Dea Madre (01/09/2015)

    Non so da quanto tempo volevo farlo, ma so che rimandavo di anno in anno perch√® ogni volta non era quella buona. Il mio compleanno √® sempre stato un giorno controverso: felicit√† e malinconia che si rincorrono in modo schizofrenico. Da bambina e adolescente posso contare pochissime feste con compagni di scuola e amici, sia perch√® non mi filava nessuno, sia perch√® spesso il viaggio di famiglia estivo si faceva dopo ferragosto. Ricordo molti compleanni festeggiati fuori casa. Quando poi ho avuto una famiglia si faceva un pranzo tutti insieme e poi scappavo con Domenico e i bambini. Non spengo mai le candeline giuste, decido che compleanno festeggiare, in base…

  • Il Banchetto della Felicit√†,  Pensare,  Raccontare,  Viaggiare

    LB&Banchetto in Tour (15-31 ottobre 2021)

    “Io ho bisogno di partire, torno a fine mese. Porto Banchetto con me“. E’ iniziato cos√¨ questo viaggio, con una decisione che si portava dietro un bisogno vitale di nuovi spazi, di tempi senza regole e di emozioni di cui nutrirsi. Da qualche anno, ormai, ho imparato a viaggiare senza fare programmi, riducendo il bagaglio e comprando solo il biglietto di andata. Tutto il resto lo fa il caso e la vita che mi viene incontro. Ed √® cos√¨ che ho fatto anche questa volta, lasciando tutto e tutti, lasciando altri ad occuparsi del quotidiano e del lavoro, seguendo l’istinto, cercando l’altrove, scoprendo l’umanit√† ruotare intorno a me. E portandomi…

  • FROM THE PAST,  Pensare,  Raccontare,  Viaggiare

    Appunti di viaggio n.1 (2017)

    Febbraio 2017 “Viaggio in treno. F. e D. mi accompagnano in stazione, li saluto. Bacio D. solo sulla guancia. In treno dormo male. Scopro che ha messo nello zaino sei Baci Perugina, uno al giorno. Decido che far√≤ una foto al giorno con la frase scritta nei bigliettini dei cioccolatini. A Roma prendo il treno per Arezzo dove mi aspetta R., quello che voleva baciarmi in ascensore l’anno prima. Insieme raggiungeremo gli altri colleghi per la nostra annuale riunione di lavoro. Arriva in ritardo, ma √® contento di vedermi. Durante il viaggio parliamo di naturismo e di sesso e capisco perfettamente quali idee ha nei miei confronti. Quando sono in…

  • Pensare,  Raccontare

    #20daysassingle

    C’era un tempo in cui la mia esistenza su questo mondo dipendeva dalle relazioni che si erano instaurate con le altre persone. Sono stata la figlia di. Poi la mamma di. Poi la moglie di. Poi ancora la mamma di e la moglie di. E, la moglie di e la mamma di e di e di. Sono stata anche quella che. Ho vissuto in questo limbo, tutto sommato comodo, per diversi anni. Circondata da presenze forti, a volte ingombranti, altre volte predominanti, ho perso di vista chi fossi io realmente. E, voglio precisarlo, sono stata solo¬†e soltanto¬†io a perdermi di vista. Poi, un giorno, qualcuno mi ha fatto capire che…