facebook

  • facebook

    #LittleBirdsOnFB_34

    Una settimana passata tra conversazioni con sconosciuti, confidenze di sentimenti inaspettati, racconti di vite estreme e assurde, tentativi di salvataggi alcolici e yogici, amori resistenti e muri invalicabili. Nulla di tutto questo √® stato cercato ma tutto √® stato casuale. Drammi, dubbi e segreti condivisi con me che sono una spugna inzuppata di emozioni rivelate. Uno specchio delle brame interrogato sul futuro del reame. Nel frattempo, l’Assistente, reintegrato in servizio, sentenzia “devi strizzarti, non puoi assorbire all’infinito”. Lo far√≤ appena trover√≤ un secchio adeguato. Fino ad allora…fatevi avanti…ho ancora posto per le vostre meravigliose storie.

  • facebook

    #LittleBirdsOnFB_33

    Dice “Parli italiano?” “Si” “Bella e sola non bene” “Si, invece si. Si pu√≤ fare” Un giorno la bellezza salver√† il mondo e le donne saranno libere di essere belle, al sicuro e amate per davvero. Noi, con le altre ci lavoriamo su ogni giorno. Uomini, dateci una mano #nonunadimeno #8marzo#scioperoglobaledelledonne

  • facebook

    #LittleBirdsOnFB_32

    Il primo personaggio che ho interpretato a teatro √® stato Mirandolina, da La Locandiera di Carlo Goldoni, nell’ormai lontanissimo 1988 (credo…). Un ruolo che mi era piaciuto subito e del resto il mio maestro di teatro disse che era perfetto per me (lui ha sempre saputo cose di me che io avrei dovuto scoprire pi√Ļ avanti). All’epoca non ero riuscita a cogliere tutte le sfumature di questa donna forte, libera e indipendente, a parte la scelta del matrimonio finale con il suo cameriere Fabrizio: se sei figa, sposati perch√® ami un’altra persona e vuoi farlo, non per accasarti e iniziare a fare la brava…ma era pur sempre il 1753. Questo…

  • facebook

    #LittleBirdsOnFB_31

    Sono stata in piazza questo pomeriggio per un San Valentino differente Ho fatto volantinaggio per ricordare l’iniziativa dello sciopero globale delle donne del prossimo 8 marzo Ho ricordato che esistono amori differenti dall’immagine stereotipata del romanticismo o delle belle e reali storie d’amore. Perch√® esistono gli amori malati e quelli violenti. Gli amori a senso unico e quelli prepotenti. Gli amori che sono possesso e quelli costruiti a tavolino dagli altri. Esistono gli amori che non possono essere chiamati amori perch√® sono prigioni da cui non si riesce ad uscire. Gli amori finiti e nonostante tutto perpetuati per le convenzioni sociali, per i figli e per non “deludere” i genitori.…

  • facebook

    #LittleBirdsOnFB_30

    Mi dice “Il tempo si √® spalmato su di te come miele” Mi dico “Ricorda LB, la tua vita poteva essere un’altra e invece ti √® toccata questa. Ti √® toccato essere circondata da musica e poesia” Me lo dico perch√© me lo dimentico. Me lo dico perch√© alla bellezza ci abituiamo con troppa facilit√†. LB.

  • facebook

    #LittleBirdsOnFB_29

    Dice “LB non credi tu stia concentrando un po’ troppe energie per le donne? Tutti questi incontri solo per voi? E noi uomini, non pensi mai a noi?” Dico “Per certi versi √® vero, hai ragione, ma va bene cos√¨. Sai, il mondo ha pensato per troppo tempo solo agli uomini. Adesso pu√≤ bastare. Dobbiamo iniziare a pensare a noi, perch√® quando una donna comprende la propria forza e si concede di essere se stessa tutto il mondo ne trae beneficio. Anche gli uomini” LB

  • facebook

    #LittleBirdsOnFB_28

    Anche io. E non √® per niente facile continuare a girare, vedere gente, muoversi, conoscere, fare delle cose. Il pi√Ļ delle volte √® uno spreco di energie perch√© i risultati sono bravissimi a sfuggire dalla rete che vai creando e le persone che incontri sono altrettanto brave a sfilacciarla quella rete, quando vedono che il primo sole la fa brillare. Bisogna resistere. Tenacemente. Testardamente. E creare. LB

  • facebook

    #LittleBirdsOnFB_27

    Accade che a volte la vita ti metta alle strette. Ti pone in bilico tra due tipi di vita. Da un lato c’√® la pianura delle scurezze, dall’altro il mare dell’incertezza in cui ogni onda √® un’idea, √® una proposta, √® una cosa da inventare, √® una corrente da cambiare per trovare la rotta migliore, ogni giorno. Ormai ci ho fatto l’abitudine. Ogni volta che l’universo razionale mi prospetta una strada da seguire, arriva, immancabilmente, l’universo emozionale a tempestarmi con le sue innumerevoli strade alternative. L’angioletto e il diavoletto, uno per spalla. Entrambi hanno un’unica domanda per me: “Cosa vuoi fare da grande LB?”. Il mio assistente dice che ho…

  • facebook

    #LittleBirdsOnFB_26

    Il mio #assistente dice che riesco ad attaccare bottone con tutti e in effetti, stamattina, al bar √® andata proprio cos√¨ con il distinto signore dagli occhi azzurri con cui ho parlato per mezz’ora senza accorgermene. Il mio assistente dice anche che io ho una visione positiva del mondo e una grande fiducia nell’umanita che, in fondo, ma non me l’ha detto, un po’ mi invidia. Quelli nella foto siamo io e un tizio in un bar di #Firenze, talmente sconosciuti che l’unico ricordo reciproco che abbiamo di noi stessi √® una foto #polaroid che un pakistano ha dovuto scattarci per forza. Il mio assistente ha ragione. LB

  • facebook

    #LittleBirdsOnFB_25

    Pensavo. Al fatto che niente come un figlio pu√≤ sistemarti la vita. Perch√© te la incasina, te la stravolge e te la riconfigura senza neanche chiederti il permesso o sapere se sei d’accordo. A come i tuoi equilibri debbano ridisegnarsi per trovare un nuovo equilibrio. A come le tue giornate si devono riassestare perch√© niente sar√† pi√Ļ come prima.… A come i tuoi occhi dovranno guardare il mondo attraverso i suoi. E a come il tuo singolare si trasformi in un plurale inevitabile. Certo, niente come un figlio pu√≤ far precipitare la tua vita. Ma, del resto, la tua vita dipende solo e soltanto da te. Come quando tieni una…