Le Favole di LittleBirds

C’era una volta e adesso non c’è più…oppure, può esserci ancora un tempo in cui, anche se siamo diventati grandi, possiamo ancora ascoltare una favola prima di addormentarci?

Quando ero piccola amavo ascoltare i 45 giri delle Fiabe Sonore, la cui sigla iniziale è impressa nel ricordo di tutti noi nati in quegli anni fa, e quando sono diventata mamma non ho perso l’occasione per raccontarle ai miei figli.

Le favole sono un patrimonio di storie, di esperienze, di visioni per interpretare il mondo e leggere la realtà. A volte ci hanno spaventato, altre volte ci hanno fatto sognare e sperare che tutto potesse risolversi con un colpo di bacchetta magica, con l’aiuto di una fata madrina o con l’arrivo di un principe azzurro su un cavallo bianco.

Poi siamo cresciuti e abbiamo scoperto che le cose non vanno propriamente così e allora, mi son detta, non sarà forse arrivato il momento di ritagliarci dei pezzetti di tempo in cui possiamo tornare a immaginare interventi fatati e finali felici? Non possiamo ricominciare a sognare?
Certo che si.

Ecco, dunque, le Favole di LittleBirds.

 

Scegli da questo elenco la favola che vuoi ascoltare, inviami un messaggio su whatsapp al 3289171484, indicandomi il titolo e, se ti va, il giorno e l’ora in cui vorrai riceverla e attendi con fiducia.

Da Charles Perrault, I racconti di Mamma Oca, traduzione di Carlo Collodi, I Libri de l’Unità, Einaudi 1996
Barba-blu (14 min)
Cappuccetto Rosso (7 min)
Cenerentola (18 min)
Enrichetto dal ciuffo (20 min)
Il gatto con gli stivali (13 min)
Le fate (8 min)
Puccettino (24 min)

Raccolta di racconti popolari regionali (letti con i miei improbabili accenti dialettali)
Pulicenella e ‘a levatrice (5 min) – da Roberto De Simone, Fiabe campane, I Libri de l’Unità, Einaudi 1994 

Se vorrai potrai sostenermi con una donazione qui