#LittleBirdsOnFB_45

Ieri è stato il mio onomastico. Ho cercato di capire perché quella Eleonora d’Inghilterra fosse diventata una santa ma in realtà ben poco ho trovato…passò gli ultimi anni della sua vita in un convento e morì in “odore di santità”. Forse capiterà lo stesso anche a me che ho sempre considerato il convento un ottimo piano B per concludere una vita alternativa.
Nel frattempo, per festeggiarmi, mi sono regalata tre rossetti, due creme antirughe per pelli mature, una serata di degustazione di vino e una bottiglia di vodka polacca. L’effimero.
In fondo, ho pensato, cosa mi resterà della mia vita?
Il ricordo di come l’ho vissuta.
E quanto può essere effimero il ricordo?
Quel tanto che basta perché si possa vivere il presente bagnandosi la bocca nella dolcezza del ricordo di un passato che già diventa sorso pieno di futuro.

Facebooktwittermail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *