La possibilità

C’è una parola che adoro ed è “possibilità”.
La adoro perchè è più forte dell’impossibile.
Quando penso a questa parola la immagino come quell’attimo in cui l’aereo si stacca dalla terra e vola. E’ quell’attimo delle probabilità infinite che solo quando atterri ti rendi conto che almeno una l’hai realizzata.
La immagino legata a un “si” che viene pronunciato e creduto possibile. La lego al sentimento profondo della fiducia che non ha motivi precisi e fondati se non quello unico e solo di crederci.

Di credere in se stessi e forse ancora di più negli altri.

Ho avuto le mie possibilità e ne ho date tante.
Ne continuo a dare anche a chi, a giudizio degli altri, non dovrebbe meritarne più. Eppure io continuo ad aver fiducia, perchè chi saremmo noi tutti se qualcuno, un giorno, una volta e ancora una e un’altra volta ancora non avesse creduto nella nostra possibilità di essere?

Oggi so che posso finalmente concedere a me stessa mille possibilità e tra queste sicuramente ci saranno gli errori che commetterò e le intuizioni geniali. Entrambi gli epiloghi mi porteranno ad essere chi ho scelto di essere.

 

PS: l’ultimo articolo che avevo scritto qui risaliva al 3 febbraio 2018 e di cose in quest’anno ne sono accadute tante, non ultimo l’oscuramento del blog per l’intromissione di un hacker causato dalla scarsa cura che io ho avuto per questo contenitore di parole e di pensieri. Oggi sono riuscita ad accedervi di nuovo grazie al prezioso (e inaspettato e sorprendente) aiuto di Claudia e Carmelo e il primo articolo in bozza che ho trovato, scritto ad ottobre 2017, e che avevo dimenticato (come tante delle cose accadute in quest’anno…) è questo che ha come titolo “La possibilità”.
Da qui imparo che la possibilità esiste e si verifica e che ogni cosa ha bisogno di cure per poter fiorire. Come una pianta, come questo blog, come gli affetti, come la vita.

E se avete bisogno di qualcuno che si occupi di web design, grafica, social marketing, brand identity, ecc… qui trovate il sito di Claudia che ringrazio per aver dato la possibilità a LittleBirdsOnTour di tornare online

 

 

 

Facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *